Home News Oggi è il capodanno musulmano, celebrazioni anche in Italia

Oggi è il capodanno musulmano, celebrazioni anche in Italia

0
3

Cade oggi il primo giorno del mese di Muharram, primo mese del calendario islamico che segue i cicli lunari. Per questo la giornata odierna viene considerata una sorta di capodanno musulmano.

In alcuni paesi, come quelli mediorientali, è un giorno festivo anche per i sunniti anche se viene celebrato sottotono essendo per la tradizione musulmana importanti solo le due feste principali, quella della fine del Ramadan e del Sacrificio di Abramo.

Diverso invece è l'approccio degli sciiti che si preparano a commemorare nel decimo giorno del mese la Ashura, che ricorda l'episodio storico avvenuto nel 680 d.C. quanto il califfo ommayade Yazid uccise in una battaglia nella valle di Karbala l'Imam Husseyn, figlio di Ali e nipote di Maometto. 

Mentre nella città irachena di Karbala si attende l'arrivo di più di un milione di pellegrini per la celebrazione di questa ricorrenza, importanti incontri sono stati organizzati per l'occasione anche in Italia dalle associazioni sciite e dagli immigrati che seguono questa scuola religiosa islamica. Tra gli incontri organizzati c'è quello di Brescia previsto per questa sera in via Labirinto 6. Altre celebrazioni si terranno tra il 19 e il 20 gennaio a Roma presso la sede dell'Associazione islamica sciita Imam Mahdi.

Questa domenica la preghiera inizierà a mezzogiorno e durerà per tutto il pomeriggio. "Inizia oggi il nuovo anno 1429 dell'Egira - si legge in una lettera inviata dall'associazione sciita ai suoi iscritti - il primo mese dell'anno è il mese di Muharram, il mese del lutto, perché in questo mese, nell'anno 61 dell'Egira (680 d.C.) l'Imam Husseyn, con un manipolo di seguaci, partì da Medina alla volta di Kufa, viaggio che invece doveva concludersi tragicamente nella desolata piana di Karbala con il martirio suo, dei suoi familiari e dei suoi fedeli discepoli. Abbiamo sempre ricordato il 10 di Muharram, giorno di Ashura, con riunioni e manifestazioni di cordoglio che hanno contribuito nei secoli a tener vivo il dolore per questo evento".

Alla commemorazione organizzata dall'associazione sciita romana parteciperà l'hojatolislam Sadegh Moqaddasi oltre ad alcune decine di musulmani italiani. La settimana dopo, dal 26 al 27 gennaio, l'altra associazione sciita italiana, la 'Ahla al-Bait', ha organizzato invece un analogo incontro in un albergo di Bellaria, in provincia di Rimini.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here