Omicidio Fanella: una Roma violenta

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Omicidio Fanella: una Roma violenta

04 Luglio 2014

Roma, Camilluccia. Un uomo di 41 anni è stato ucciso e un altro di 29 anni è stato ritrovato gravemente ferito dopo un agguato avvenuto in un appartamento nei pressi della Balduina. L’uomo ucciso sarebbe Silvio Fanella, rimasto coinvolto come dicono le cronache nella presunta truffa Fastweb-Telecom Italia-Sparkle con Gennaro Mokbel, considerato il faccendiere legato alla Banda della Magliana. Fanella è stato ucciso con un colpo di pistola che lo ha raggiunto al petto.Il ferito, uno degli aggressori, si chiama Giovanni Battista Ceneti, e fino a tre anni fa era un militante di CasaPound poi allontanato dal gruppo di estrema destra. Fanella ha aperto la porta di casa ai killer credendoli agenti della finanza; è seguita una sparatoria di cui ancora non si è compresa fino in fondo la dinamica, infine i due complici hanno lasciato dietro di se Ceneti dandosi alla fuga.