Home News Ong e immigrati, che dice Saviano sull’intervista a Zuccaro?

Silenzio stampa

Ong e immigrati, che dice Saviano sull’intervista a Zuccaro?

0
10

Da Saviano a Erri De luca, gli intellettuali à la page difendono le Ong e il sistema dell’accoglienza degli immigrati, “senza se e senza ma”. Ma la sinfonia demagogica appare stonata. Riavvolgiamo il nastro: nei giorni scorsi sul blog di Beppe Grillo appare un post intitolato "Più di ottomila sbarchi, il ruolo oscuro delle Ong". Di Maio rincara la dose: "Abbiamo due rapporti Frontex che accusano le Ong di un fatto gravissimo: di essere in combutta con i trafficanti di uomini, con gli scafisti. In uno dei rapporti c’è addirittura scritto che si sono usate navi delle Ong per trasportare criminali. Vogliamo vederci chiaro e capire chi finanzia queste Ong e se ci sia una regia".

Al quel punto interviene lo zelante Saviano che accusa Di Maio di “cattivismo”, definendo il vicepresidente della Camera uno che, "parla e compiace, in breve cerca i voti, di tutti quelli che i migranti li vorrebbero morti in fondo al mare". Da lì esposti, scambi di accuse, ma poi arriva l'intervista al procuratore di Catania, Zuccaro, che conferma i sospetti sulle Ong, dopo aver già lanciato il sasso nello stagno in una audizione al Comitato Parlamentare di Controllo sull’attuazione dell’Accordo di Schengen. Ci sono contatti fra trafficanti libici e alcune Ong? Cosa ci dicono esattamente i rapporti della intelligence? E quanto tutto questo aumenta gli introiti della economia criminale, oltre al numero dei clandestini che sbarcano in Italia? Se abbiamo interpretato bene gli interventi di Zuccaro, tutto questo potrebbe essere legato a un disegno di destabilizzazione del nostro Paese?

A questo punto il governo italiano è stato costretto a intervenire, ma come al solito non si capisce chiaramente da che parte va l'esecutivo: il ministro della Giustizia Orlando ha difeso il ruolo delle Ong, quello dell'Interno, Minniti, ha chiesto chiarezza, ma anche accortezza da parte della stampa. In attesa che l’esecutivo riferisca con chiarezza che sta succedendo, una cosa però non l’abbiamo capita: ma che fine hanno fatto i difensori della magistratura e della legalità a tutti i costi? E già perché oggi Saviano su Facebook ha scritto un bel post, sulla sua ospitata ad Amici, su chi salva le vite dei profughi siriani, eccetera eccetera, ma non ha commentato come ci si sarebbe aspettati l’intervista del procuratore di Catania. Cos’è, anche Zuccaro è un “cattivista” come Di Maio? E i giudici, che in Italia hanno sempre preso posizione, quando il tema diventano gli immigrati di colpo evocano “scenari inquietanti”? (copyright Repubblica).

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here