Il caso in Emilia

Orchi e bambini, incredibile ma vero

0
2284

Quello che leggete in fondo alla pagina è un post Facebook firmato nel marzo 2018 da Federica Anghinolfi, la responsabile dei Servizi Sociali della Val D’Elsa, attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di essere stata l’architetto delle accuse di falsi abusi sui bambini a Bibbiano di Reggio Emilia e la fautrice di affidi a coppie lesbiche. Torneremo più dettagliatamente sul ruolo di uno degli altri arrestati, il Presidente della Onlus Hansel e Gretel, Claudio Foti e del CISMAI (coordinamento italiano servizi contro il maltrattamento e l’ abuso sull’ infanzia), nelle terribili vicende che hanno coinvolto i bambini della Bassa Modenese alla fine degli anni ’90, il Reggiano, la Romagna e a macchia di leopardo tante altre parti d’ Italia, compresa la storia delle maestre di Rignano Flaminio. Quello che adesso è importante evidenziare è la violenza dei pregiudizi ideologici di una dei guru di questa lotta alla famiglia tradizionale, che purtroppo ha imperversato per anni in comuni, regioni, Asl, Tribunali dei minorenni sempre, a quanto emerge, con la solidarietà e la copertura politica del PD. Sarà anche interessante approfondire davanti a questi fenomeni, da più parti denunciati, come si sia mosso l’attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora (M5S), notoriamente vicino al mondo Lgbt, nel ruolo di garante nazionale per l’infanzia, carica che ha ricoperto dal 2011 al 2016.
  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here