Home News Padre Bossi: il Milf sospende le ricerche

Padre Bossi: il Milf sospende le ricerche

0
6

I separatisti del Fronte di liberazione islamico Moro (Milf) hanno annunciato di aver sospeso le ricerche di padre Giancarlo Bossi, rapito lo scorso 10 giugno nel sud delle Filippine.

I ribelli avevano lavorato fin dall’inizio in stretto contatto con l'esercito di Manila nelle ricerche del sacerdote italiano. Ma per evitare “incontri imprevisti” con gli uomini delle forze armate filippine, l'organizzazione separatista ha deciso di ritirarsi dalle operazioni di ricerca, “lasciando che i militari facciano il loro lavoro”.

“Sono loro l'autorità e noi stiamo solo cercando di aiutarli”, ha dichiarato Edi Kabulu, portavoce del Milf. Kabulu ha poi precisato che “finora non c'è stata alcuna intesa formale tra il governo e il Milf” che sancisca la collaborazione sul terreno nella ricerca del missionario italiano. Il portavoce ha comunque aggiunto che i separatisti musulmani sarebbero comunque pronti a riprendere la collaborazione con l'esercito “se ci chiedessero di aiutarli”. Il Milf, dice Kabulu, “è un po’ confuso” dal modo in cui le Forze Armate filippine portano avanti le ricerche: “Un generale dice che Bossi si trova nella zona di Zamboanga Sibugay, un altro afferma invece che è stato portato vicino a Lanao... E' la nostra stessa credibiltà a essere messa in discussione”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here