Home News Pakistan: 85 deputati si dimettono

Pakistan: 85 deputati si dimettono

0
62

Ottantacinque deputati dell'opposizione hanno rassegnato oggi le dimissioni dal parlamento del Pakistan per protestare contro la candidatura del capo dello Stato Pervez Musharraf alle prossime elezioni presidenziali , ritenuta anticostituzionale.

Le dimissioni erano state annunciate da alcuni giorni e diventeranno esecutive da questo pomeriggio. Nonostante l’alto numero di deputati che si è dimesso, il gesto non ha una portata tale da mettere in discussione la probabile rielezione del generale Pevez Musharraf.

La camera bassa del parlamento è costituita da 342 deputati. Si andrà a votare l prossimo 6 ottobre con uno scrutinio a suffragio indiretto dei membri del Parlamento e delle assemblee provinciali: il capo dello Stato uscente dispone ancora di un'ampia maggioranza.

Gli ottantacinque parlamentari che hanno presentato oggi le loro dimissioni appartengono tutti al Movimento dei Partiti per la Democrazia, un movimento che raggruppa i partiti di opposizione laica e confessionale, compresi quelli fondamentalisti, molto vicini ai talebani.

“Presentiamo le nostre dimissioni oggi poiché consideriamo che la candidatura del presidente è illegale e anticostituzionale”, ha spiegato Liaquat Baloch, membro dell'alleanza.

Le dimissioni giungono quattro giorni dopo che la Corte Suprema ha giudicato ammissibile la candidatura di Musharraf. L'opposizione e l'ordine degli avvocati avevano inoltrato ricorsi, facendo riferimento alla Costituzione che, secondo il loro parere, proibisce a Musharraf di partecipare alle elezioni mantenendo anche l'attuale incarico di capo delle Forze Armate. Una situazione che, peraltro, dura dal 1999, anno in cui il generale ha assunto la presidenza della Repubblica dopo un colpo di Stato senza spargimento di sangue.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here