Pakistan. Attentato a scuola di Polizia, almeno 20 i morti

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Pakistan. Attentato a scuola di Polizia, almeno 20 i morti

30 Marzo 2009

Secondo le prime informazioni, uomini armati hanno prima lanciato granate e poi hanno assaltato la scuola di polizia di Manawan, a Lahore, in Pakistan. Testimoni parlano di almeno 10 granate e colpi di arma da fuoco esplosi all’impazzata. La televisione pachistana riferisce di oltre un centinaio di poliziotti feriti. In questo momento, gli assalitori sarebbero ancora dentro alla struttura, tenendo in ostaggio decine di agenti. C’è stato un conflitto a fuoco tra agenti e assalitori che hanno avuto la meglio, sfruttando l’effetto sorpresa. L’assalto è avvenuto nelle primissime ore della mattinata.

Continua peraltro a salire il bilancio delle vittime, secondo la televisione pachistana "Geo News", le vittime sarebbero 15, mentre secondo altre fonti on line di stampa pachistana, le vittime sarebbero già arrivate a 20.

Al momento dell’assalto, nelle prime ore del mattino, nella scuola di polizia di Manawaan a Lahore, c’erano oltre 800 tra allievi e ufficiali di polizia. La città è stata messa in stato di allerta ed è stata dichiarata l’emergenza in tutti gli ospedali. La zona intorno alla scuola di polizia è stata circondata e isolata, forze speciali della polizia e dell’esercito pachistano sono in attesa all’esterno, pronti ad intervenire. La scuola di polizia si trova nel quartiere di Manawaan, nei sobborghi di Lahore, nella parte orientale del Pakistan, sulla strada che porta verso l’India, non molto lontano dal confine di Wagha, il più usato per attraversare i due paesi.

Sarebbero tra i dieci e i venti i terroristi che sono ancora asserragliati nella scuola di polizia. Secondo le ultime informazioni alcuni di questi hanno raggiunto il tetto di alcuni edifici del compound e stanno sparando in direzione degli elicotteri della polizia che sorvolano l’area.

All’esterno della scuola, esercito, forze speciali ed agenti controllano la situazione e vengono sostenuti da un centinaio di civili che urlano incitamenti nei loro confronti e maledicono i ‘miscredentì asserragliati.

Secondo il ministro dell’Interno, Rehman Malik, si tratterebbe di un gruppo di jihadisti, tra i quali alcuni stranieri, addestrati in Afghanistan, che vogliono la destabilizzazione del Pakistan. Il primo ministro Gilani e il presidente Zardari hanno condannato l’episodio.

Nella stessa città, meno di un mese fa, un gruppo di terroristi assaltò l’autobus su cui viaggiava la nazionale di cricket dello Sri Lanka, facendo sei vittime tra gli agenti.