Pakistan: Uccisi due ragazzi di 11 e 12 anni

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Pakistan: Uccisi due ragazzi di 11 e 12 anni

15 Novembre 2007

Due ragazzi sarebbero stati uccisi oggi dalla polizia pakistana nel corso di una sommossa in un quartiere di Karachi, secondo quanto riportato alla Ap da fonti ufficiali.

I due sostenitori di Benazir Bhutto avevano 11 e 12 anni e avevano preso parte alle proteste contro il governo di Mushrraf insieme ad altre migliaia di giovani. Secondo l’ufficiale della polizia Aslam Gujjar, alcuni manifestanti non identificati avrebbero aperto il fuoco in maniera indiscriminata nel quartiere di Chakiwara, a questo punto la polizia ha risposto al fuoco utilizzando anche gas lacrimogeno per disperdere la folla di sostenitori della Bhutto, arrabbiati per i suoi arresti domiciliari e per l’incarcerazione dell’ex-capitano della squadra di cricket che sconfisse l’Inghilterra ora attivista democratico, Imran Khan.

Nel frattempo, il Generale Pervez Musharraf si è confrontato con i partiti dell’opposizione in merito alla formazione di un governo provvisorio senza però fornire dettagli precisi sull’esito delle trattative ma limitandosi a dichiarare: “Faremo in modo che il governo ad interim sia formato da persone di stature, da tecnici e da chiunque sia in grado di guidare bene le funzioni governative”.