Home News Patrice d’Addariò e l’Isola dei Famosi

L'uovo di giornata

Patrice d’Addariò e l’Isola dei Famosi

3
1

Confessiamocelo: a noi la D’Addario un po’ comincia a farci pena. Ci è bastato scorrere le foto della sua comparsata parigina di due sere fa per capirlo: fronte lucida, occhi cerchiati, trucco un po’ sfatto, capelli sfibrati e uno stile decisamente, ma decisamente demodè, tutto pizzo nero e paillettes. Un look, lo diciamo con un po’ di dispiacere, in fondo siamo italiani e di stile qualcosa ne capiamo, da avanspettacolo di ultim’ordine.

Se poi all’analisi del look si aggiunge il palcoscenico che le ha fatto da contorno, la discoteca il Globo – che persino Rep. ha definito “cafonal, un po' “mutande pazze” e un po' commedia ruspante” – il cerchio si chiude proprio. Nel locale parigino che ha pensato e organizzato “l’evento” si respirava un’aria che ben poco aveva a che fare con l’antiberlusconismo e con il sentimento anti italiano e molto con il colpo pubblicitario a basso costo: sono bastate quattro magliette “tarocche” del Milan e un centinaio di mascherine per dare appuntamento – si legge sul Corriere – ai media di mezzo mondo, dal Giappone al Canada, passando per l’Olanda e l’Austria, e che persino la Bbc (persino?) si è scomodata per l’occasione.

Ad accogliere "Patrice" nella discoteca di Parigi centinaia di persone. Ed è tutto uno sgomitare per fotografarla col telefonino. La prima uscita pubblica della escort più famosa del momento è sotto i riflettori di mezzo mondo, e lei canta, balla, rilascia interviste. Rinata dopo due mesi di clausura e di persecuzione, Patrice ora può persino pensare di progettare il suo futuro: nel dopo c’è Parigi, un calendario e un’autobiografia. E poi ancora la Tv: ha già in tasca un’offerta per «l’Isola dei famosi» spagnola e anche quella italiana. Lei confessa sottovoce che le piacerebbe moltissimo: “potrei pescare, nuotare. Amo tutti gli stili e i fondali”.

Passi per Parigi, ci mancavano i cugini d’Oltralpe nella ormai grottesca messinscena antiberlusconiana orchestrata in mezza Europa. Passi anche per il calendario, che ormai non si nega proprio a nessuno. Possiamo accettare persino l’autobiografia, purché se la faccia scrivere da un ghostwriter brillante. Ma fossimo in Patrizia, all’Isola dei famosi, fondali o non fondali, stili o non stili, proprio eviteremmo di andarci. "L'Isola", si sa,  è l’inizio della fine di qualsiasi carriera di passato o futuro successo.

Tornata a Bari, Patrice, potrebbe trovarsi a rimpiangere le pizzette e i gelati del Cav. e le canzonette di Apicella.

 

  •  
  •  

3 COMMENTS

  1. Dopo aver confessato la pena
    Dopo aver confessato la pena che vi fa la D’Addario, sentimento che condivido, sarebbe doveroso ammettere altrettanto pubblicamente, che frequentare signore di cotanto stile non giova all’immagine di un uomo. Se poi l’uomo ricopre cariche istituzionali, la faccenda diventa seria, vergognosa e inaccettabile. Sempre che non si tratti di fantasie (?!?) dei giornalisti di Repubblica

  2. Moralisti a comodo
    “Tornata a Bari, Patrice, potrebbe trovarsi a rimpiangere le pizzette e i gelati del Cav. e le canzonette di Apicella.”
    Bellissimo finale! Dopo averla demolita si cerca di farle capire che le andava meglio se stava zitta! L’unico commento da fare sarebbe sulle frequentazioni di un Presidenta del Consiglio: solo ora, dopo aver fatto pubblicare le registrazioni, vi rendete conto di chi fosse? Quando si presentava in lista vicino al PDL andava bene ed ora no?

  3. Ma chi l’ha lanciata??
    Caro Direttore.
    questa volta non sono proprio d’accordo con lei ed il suo uovo è terribilmente indigesto.
    Che ci siano in giro personaggi di cattivo gusto e che la d’addario sia uno di questo penso che non ci siano dubbi..Ma proprio per questo motivo che bisogno c’era di introdurla a Palazzo Grazioli e in qualche modo reclutarla anche in politica (non ci si scordi che laragazza era in lista alle ultime comunali..La Puglia prima di tutto!!)??

    Di sicuro quindi la giusta sua descrizione cafonal del personaggio non giova a chi la frequenta..Mi sembra un silloggismo indiscutibile..

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here