Paura a Milano: madre e due figli sgozzati. Lungo interrogatorio del padre

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Paura a Milano: madre e due figli sgozzati. Lungo interrogatorio del padre

15 Giugno 2014

 Tragedia in provincia di Milano. Una madre e i suoi due figli sono stati sgozzati sabato notte. La vittima si chiama Cristina Omes, di 38 anni, e si suoi due figli, Giulia, di 5 anni e il piccolo Gabriele di 20 mesi. A fare la macabra scoperta il marito e padre e delle vittime, Carlo Lissi, 31, che ha ritrovato la sua famiglia sterminata tornando a casa dopo essere rimasto fuori a vedere la partita. Lissi e’ stato interrogato per ore dalle forze dell’ordine e degli inquirenti, e’ rimasto "volontariamente" a disposizione degli investigatori che stanno effettuando dei riscontri sulle sue dichiarazioni. "E’ da tempo che assistiamo a una escalation di reati a Motta Visconti, soprattutto furti in abitazioni", dice il sindaco di Motta Visconti, il paesino dove e’ avvenuto il massacro. "Specialmente nelle villette è un continuo di furti. La gente non ne può più e pur avendo una stazione dei carabinieri ci sono solo sei militari che devono controllare quattro paesi e quindi si trovano in evidente sotto organico".