Pensioni, Angeletti (Uil): Aspettiamo proposte

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Pensioni, Angeletti (Uil): Aspettiamo proposte

14 Marzo 2007

Gli occhi sono puntati sull’incontro  del 22 marzo tra Governo e sindacati. Un incontro nel corso del quale il leader della Uil Luigi Angeletti aspetta “proposte e non posizioni ultimative”.
“La convocazione – spiega Angeletti – è un atto dovuto. Mi aspetto che il governo ci illustri una proposta sulle questioni più importanti: crescita, competitività, riforma dello stato sociale. Devono essere proposte – sottolinea il leader della Uil – non posizioni ultimative perchè frutto di un accordo di maggioranza”. Comunque “se il governo viene a un confronto deve venire con una proposta, ma non con 4 o 5 proposte”. Angeletti ha ribadito la sua richiesta “di abolire lo scalone e di non rivedere al ribasso i coefficienti”.