Pensioni, Maroni: dietro lo scalone solo un trucco

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Pensioni, Maroni: dietro lo scalone solo un trucco

20 Luglio 2007

In base alle prime informazioni, mi pare che, contrariamente a quanto scritto nel programma elettorale dell’Unione, l’accordo raggiunto sulle pensioni non abolisce lo scalone, lo attenua appena e, addirittura, per certi versi lo inasprisce”. Lo ha dichiarato il presidente del Gruppo Lega Nord Padania, Roberto Maroni.

“Viene infatti confermato – ha proseguito Maroni – l’innalzamento dell’età pensionabile portandola addirittura a 62 anni con in più il trucco per cui nel 2008 la riduzione da 60 a 58 anni vale solo per i primi sei mesi”.

“L unica cosa certa – conclude l’ex ministro del welfare – è che si tratta di un accordo pasticciato, aumentano i costi e le incertezze per i lavoratori che vengono discriminati, non solo sulla base della data di nascita, ma ora anche in relazione al lavoro svolto”.