Home News Pescara, a Rivoluzione Civile non piace il petrolio

Abruzzo News

Pescara, a Rivoluzione Civile non piace il petrolio

0
27

Carlo Costantini, candidato con Rivoluzione Civile in Abruzzo, ha presentato il suo programma di rilancio per Pescara, la "Grande Pescara" che dovrebbe fondersi con Montesilvano e Spoltore, spiegando che la città "non può non essere la priorità per chiunque si candidi in Abruzzo".

Costantini non è un volto nuovo della politica, è stato sindaco, consigliere regionale, fiero avversario della Giunta Chiodi, ma poi, complice il web, si è fatto promotore dei comitati pro-ingroia nella regione aprendone rapidamente circa un centinaio.

Il programma di Costantini è incentrato sulla tutela e la promozione del territorio e dell'ambiente ma, aspetto che unisce Rivoluzione Civile ai 5 Stelle, con un "no" alle trivellazioni petrolifere.

Un'idea di difesa dell'ambiente, dunque, che non è chiaro se sia anche sinonimo di investimenti, sviluppo, risoluzione dei problemi energetici.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here