Piano casa, lo “stimulus” di Letta e Lupi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Piano casa, lo “stimulus” di Letta e Lupi

11 Agosto 2013

Torna in auge il progetto del ministro Lupi sul "piano mutui". Il premier Letta ha infatti fatto riferimento a un intervento della Cassa Depositi come la leva finanziaria per creare un circuito virtuoso tra banche, costruttori, cittadini e famiglie. Secondo il Corriere della Sera, la decisione di Letta di appoggiare il piano di Cassa Depositi e Prestiti darebbe vita a quello "stimolo" necessario alla ripresa dell’intero settore (si parla di 5 miliardi di euro). La Cassa acquisterebbe i mutui cartolarizzati delle banche, che in questo modo potrebbero offrire nuovi mutui. Tre i punti del piano casa che andrebbe a regime in autunno: l’intervento di Cassa Depositi, un fondo per le giovani coppie e le famiglie in difficoltà, una serie di incentivi per chi vive in affitto.