Preso l’assassino di Yara, Alfano: “Non è più senza volto”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Preso l’assassino di Yara, Alfano: “Non è più senza volto”

16 Giugno 2014

Sarebbe un uomo del bergamasco di 45 anni con 3 figli il presunto assassino di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate Sopra che venne uccisa circa tre anni e mezzo fa. La conferma viene dal ministro dell’Interno, Alfano, che ha spiegato come le forze dell’ordine, d’intesa con la magistratura, abbiano "individuato l’assassino" di Yara. L’identificazione sarebbe avvenuta tramite la profilazione genetica fatta dagli inquirenti. Ne sapremo di più nelle prossime ore ma Alfano ha già ringraziato "tutti, ognuno  nel proprio ruolo, per l’impegno massimo, l’alta professionalità e la passione investiti nella difficile ricerca di questo  efferato assassino che, finalmente, non è più senza volto". ”Siamo in una fase delicatissima”, ha detto il procuratore della Repubblica di Bergamo, Dettori.