Home News Preso l’idraulico che metteva in croce le prostitute

Tutte le News

Preso l’idraulico che metteva in croce le prostitute

0
3

E' stato arrestato l'idraulico Riccardo Viti, 55 anni, che ha confessato di aver ucciso per 30 euro Andrea Cristina Zamfir, la prostituta romena trovata nuda e 'crocifissa' sotto un cavalcavia appena fuori Firenze. A incastrare l'assassino il logo della Asl sul nastro adesivo con cui ha legato la donna, che apparteneva a sua moglia, una ucraina che lavorava in una ditta di pulizie. A indagare sul caso il pm Paolo Canessa, che ha anche indagato sul mostro di Firenze. Ora Viti è accusato di omicidio aggravata dal sequestro di persona e dalla violenza sessuale. "E' finita, è finita. Ho fatto una sciocchezza", ha detto l'idraulico dopo che gli investigatori hanno fatto irruzione in casa sua scoprendo il nastro adesivo. "Sono state trovate prove inconfutabili a suo carico", ha twittato il ministro dell'Interno, Alfano complimentandosi con la polizia. Secondo il pm Canessa, Viti aveva "una tendenza sessuale molto particolare: si soddisfa solo vedendo qualcuno soffrire". La vittima lascia due figli.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here