Home News Procreazione assistita. Turco: “Penso a tutto io”

Procreazione assistita. Turco: “Penso a tutto io”

0
7

“Le linee guida le scriverò io e saranno condivise con le donne e con il Parlamento”. È quanto ha dichiarato oggi il ministro della Salute Livia Turco, entrando in commissione Affari Sociali della Camera.

La Turco si assume così l’impegno di aggiornare il documento per l’applicazione della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita.

Infatti il Consiglio Superiore di Sanità, organo consultivo del ministro, dovrebbe iniziare domani ad esaminare in seduta plenaria le proposte di una commissione di esperti e successivamente dare un parere da consegnare al ministro. La legge prevede che “almeno ogni tre anni” si aggiornino le linee guida in base alle nuove evoluzioni sul piano medico-scientifico.

Ma per la Turco quello del Consiglio Superiore della Sanità sarà soltanto un parere tecnico e parla, dunque, in prima persona: “Mi ci vorrà un po’ di tempo - ha detto- e lo farò' ascoltando anche le commissioni parlamentari, il parere del Consiglio Superiore di Sanità, ascolterò tutti”.

“Non sono autorizzata a modificare una legge che ha avuto un percorso e una storia così particolare. Rivendico - ha aggiunto - il rigore della relazione sulla legge 40 mandata al Parlamento e sulla legge non posso che auspicare una ripresa di dialogo e confronto su questo tema e il modo migliore per farlo e' avere di fronte i dati di fatto”.

Sulle linee guida il ministro intende attenersi strettamente ai parametri dettati dalla legge e ha spiegato: “Ho chiesto all'Istituto Superiore di Sanità i dati che sono nella relazione e poi gli ho chiesto se e in che termini è praticabile, fattibile e motivato l'aggiornamento delle linee guida”.

Infine la Turco ha dichiarato di voler passare il documento alle commissioni competenti entro settembre. “Sarebbe anche giusto - ha quindi concluso - un luogo libero di confronto per le donne diversissime che hanno avuto modo di ragionare su questo tema”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here