Home News Quanti ebrei ha ucciso vostra mamma?

Quanti ebrei ha ucciso vostra mamma?

4
3

  •  
  •  

4 COMMENTS

  1. video bimbi figli di un’attentatrice suicida
    Innanzitutto una considerazione a parte: chiamare gli attentatori suicidi “kamikaze”, significa rendere loro un onore che non meritano. I kamikaze erano soldati con un codice d’onore, che impediva loro di massacrare indisciminatamente dei civili, ma solo di immolarsi per creare il maggior danno possibile alle FORZE ARMATE avversarie. Definire questi criminali fanatici, perché altro non sono, come assassini suicidi, mi sembra più corretto.
    Impressionante poi come questi poveri bimbi siano stati resi orfani dalla loro madre per motivi di fanatismo religioso più forte addirittura dell’amore della madre per i propri figli, tra l’altro in così tenera età.
    Questi bambini, subiranno sicuramente un accurato lavaggio del cervello che ne farà a loro volta degli assassini suicidi, chiudendo così questo sciagurato cerchio di violenza.
    Si può trattare con questa gente? Solo con molto, moltissimo pelo sullo stomaco.
    Dov’è l’islam moderato? Perché tace davanti a queste manifestazioni di fanatismo cieco e ottuso?

  2. Quanti ebrei ha ucciso la vostra mamma?
    Provo una pena infinita per quei due poveri bambini, e mi si instilla una avversione profonda per una religione che permette un fanatismo del genere.
    Come si può adorare ed amare un dio (allah) che suggerisce attraverso le parole di un profeta e dei suoi predicatori un odio così profondo verso la vita propria e quella degli altri?
    Molto meglio il Dio cristiano, simbolo di amore e tolleranza, che permette ad ognuno di avere la propria visione della vita.

  3. Se ce ne fosse
    Se ce ne fosse bisogno,questo sta a confermare che
    è ipocrita ed autolesionistico ritenere possibile
    un dialogo con l’islam attuale,
    L’Occidente è oggetto di una nuova aggressione in
    nome di un odio fanatico,svincolato da principi
    etici e morali,ma non bisogna disperare:la Storia
    ha già vissuto le grandi giornate di Poitiers,
    di Lepanto e di Vienna.
    Presto ci sarà un nuovo e definitivo redde-rationem!
    Riprendiamo la croce: Deus Vult!!!

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here