Quelle ossa che ci ricordano il disastro Concordia

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Quelle ossa che ci ricordano il disastro Concordia

26 Settembre 2013

La Protezione Civile fa sapere che sono stati trovati da alcuni sub dei resti umani vicino la Costa Concordia. Probabilmente appartengono a Russel Rebello il cameriere indiano che lavorava sulla nave, e a Maria Grazia Trecarichi, la donna siciliana che viaggiava con la figlia scampata al naufragio, le ultime due vittime del naufragio e sono stati ritrovati nella parte centrale della nave. I resti sono stati affidati ora ai carabinieri del Ris a cui spetterà fare il test del dna per stabilire a chi appartengano. La notizia del ritrovamento è stata confermata dal capo della Protezione Civile Franco Gabrielli che ha definito il fatto "quasi un miracolo". Non si ha ancora la certezza definitiva che effettivamente quei resti che devono essere ancora assemblati appartengano ai due dispersi, ma intanto del ritrovamento sono stati avvisati i familiari.