Home News Rai, Padoa Schioppa sfiducia Petroni

Rai, Padoa Schioppa sfiducia Petroni

0
5

Il ministro delle Comunicazione Paolo Gentiloni ha riferito che il ministero dell'Economia, azionista della Rai, ha sfiduciato Angelo Maria Petroni, il rappresentante dell’esecutivo in Rai. Secondo quanto ha riferito Gentiloni, Tommaso Padoa-Schioppa ha avvertito in Consiglio dei ministri che "a fronte della situazione difficile della Rai vede interrotto il rapporto fiduciario con il consigliere di amministrazione espressione del Tesoro e chiede la convocazione dell'assemblea degli azionisti".
La notizia è stata confermata anche dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Enrico Letta nel corso di una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri. "Il presidente del Consiglio ha informato nel corso della riunione di aver ricevuto una lettera dal ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa in cui mette in evidenza lo stato di stallo in cui si trova la Rai. Il presidente del Consiglio ha annunciato - ha aggiunto - che nel prossimo Consiglio dei ministri sarà presentato il Ddl di riforma delle norme che regolano le governance della Rai".

Subito pronte le critiche dell'opposizione. Prima Maurizio Gasparri (An) ha detto che "è ora di finirla con gli attacchi ai consiglieri di amministrazione della Rai. Ai sensi delle leggi vigenti non e' possibile alcuna revoca del consigliere Petroni". Poi Sandro Bondi (Fi) ha ribadito che "mai nella storia della Rai era stato rimosso dal governo un consigliere di amministrazione. La decisione è chiaramente illegale perché la legge sulla Rai garantisce l'indipendenza dei consiglieri di amministrazione. Spero che il Presidente della Repubblica - ha aggiunto l'esponente azzurro -, supremo garante della nostra democrazia, possa intervenire per ristabilire le condizioni minime di agibilità democratica e per evitare ulteriori lacerazioni politiche di cui l'Italia non ha bisogno".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here