Rajoy non molla, “Fondi neri collezione di falsità”

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Rajoy non molla, “Fondi neri collezione di falsità”

Rajoy non molla, “Fondi neri collezione di falsità”

01 Agosto 2013

Il premier spagnolo Mariano Rajoy non molla. "Non mi dimetto, non ci saranno nuove elezioni" dice a brutto muso affrontando il parlamento. Nega ogni scandolo (i fondi neri al Partito popolare), conferma di voler continuare a "guidare il Paese per non tradire la volontà espressa dal popolo spagnolo". Il premier si è difeso con le unghie, "Siamo di fronte e una stupefacente e fantasiosa collezione di falsità, come il tempo e la giustizia dimostreranno. Non posso dichiararmi colpevole perché non lo sono e non ho prove che il mio partito si sia finanziato in modo illegale. Mentre i socialisti lo hanno fatto e lo dicono i tribunali", ha detto attaccando la sinistra che lo aspettava al varco. Rajoy ha voluto anche rassicurare i mercati in un momento non facile per la Spagna, "Il governo continua a governare, e non ho dubbi sul fatto che la crescita arriverà presto". Lo scandalo dei fondi illeciti del Partito popolare in Svizzera è stato uno scoop del Pais che ha pubblicato i dati contabili su entrate e uscite del partito.