Rapporto Istat 2006, Calderoli: Prodi a casa

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Rapporto Istat 2006, Calderoli: Prodi a casa

23 Maggio 2007

Questa mattina l’Istat ha pubblicato il suo rapporto annuale. Le cifre poco incoraggianti sono subito state oggetto di polemiche e dibattiti tra i poli. Roberto Calderoli, commentando i dati, afferma: “l’Istat, nel suo Rapporto Annuale sul
2006, ha scattato una fotografia impietosa e drammatica sullo
stato del Paese che non puó che essere riferita ad un anno di
Governo del centrosinistra” e per questo Romano Prodi dovrebbe
dimettersi.
“Aumentano i poveri – aggiunge – aumentano le tasse di quasi due
punti percentuali, aumenta la spesa corrente di quasi due punti
percentuali, l`incidenza sul Pil della spesa pubblica è aumentata
dal 48,6% al 50,5%, sono aumentati gli immigrati, il Mezzogiorno
è in crisi ed è maggiore la percentuale dei cittadini che hanno
visto peggiorare il loro reddito rispetto a quelli che lo hanno
migliorato. Complimenti, bel bilancio dopo un anno signor Prodi:
ora abbandoni il timone di Palazzo Chigi e torni ad impugnare il
manubrio della sua bicicletta…”