Giovani oltre la crisi

Rassegna Nuda Anima, l’impresa di fare cultura in Italia

0
57

Teatro e cultura nonostante la crisi? Si può fare.Una rassegna neonata organizzata da una Compagnia di giovani nel prestigioso palco off del Teatro dell’Orologio? Si può fare. Nuova drammaturgia, autori contemporanei, opere prime? Sì può fare. E’ la Rassegna DCQ “Nuda Anima”, dove DCQ sta per DoveComeQuando, la Compagnia teatrale organizzatrice dell’evento in corso fino al 3 giugno a Roma.

La Rassegna DCQ è alla sua seconda edizione, e mentre il tema del 2011 è stato “Linea d’Ombra” quest’anno gli spettacoli in concorso hanno come filo conduttore “Nuda Anima”. Due le sezioni: prima gli Spettacoli, messi in scena da sei compagnie che si alterneranno fino al 1 giugno, e a seguire i Corti teatrali, dieci in tutto divisi nel primo week end del mese. Le compagnie selezionate provengono da tutta Italia, e spesso sono compagnie emergenti di recente formazione cui la Rassegna fornisce una palestra e una vetrina per mettere in scena i loro spettacoli – uno spazio che non è facile trovare a Roma. Nella scelta è stata privilegiata la nuova drammaturgia, ambito nel quale rientrano anche adattamenti originali di classici della letteratura come “Il Maestro e Margherita”.

Esempio di nuova drammaturgia è di certo “Traditori”, opera prima di un autore italiano emergente, Sergio Casesi, che nel 2010 ha vinto il Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio. Lo spettacolo è in anteprima nazionale proprio al Teatro dell’Orologio il 31 maggio e 1 giugno. A giudicare Spettacoli e Corti una giuria di qualità composta da attori, autori, registi, critici, sceneggiatori e drammaturghi.

Oltre alle rappresentazioni teatrali la Rassegna comprende un'altra iniziativa, il concorso fotografico "Scene da una fotografia", che ne condivide il tema “Nuda Anima”. Alla sua prima edizione, il concorso ha rappresentato un’occasione per fotografi professionisti e non, italiani e stranieri, di vedere i propri progetti fotografici esposti per tutto il corso della rassegna nel foyer del Teatro dell’Orologio (Piazza Navona), quale premio per i cinque finalisti. Tra questi, il vincitore otterrà inoltre una settimana di esposizione presso l'Istituto Quasar Design University di Roma, partner del concorso.

La combinazione di fotografia e teatro riflette l’idea di contaminare e mettere a fattor comune diversi ambiti artistici, ai quali si aggiunge anche la letteratura grazie alla collaborazione della casa editrice Dino Audino, per ampliare l’offerta culturale rivolta al pubblico della manifestazione. Manifestazione giunta alla seconda edizione senza nessun finanziamento pubblico, ma grazie allo spirito imprenditoriale della Compagnia DoveComeQuando – fondata nel 2004 e con oltre 20 spettacoli all’attivo - e al supporto di un nutrito gruppo di sponsor e partner convinti del valore dell’iniziativa. Perché, nonostante i problemi strutturali del contesto italiano e le difficoltà di questo periodo, l’impresa di fare teatro dando spazio al merito e all’innovazione si può e si deve tentare.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here