Regionali. Berlusconi a Venezia, pranzo con Ghedini e Galan

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Regionali. Berlusconi a Venezia, pranzo con Ghedini e Galan

16 Gennaio 2010

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, accompagnato dalla figlia Marina, dal nipote Gabriele e dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta è arrivato stamane a Venezia in visita privata.

Dopo lo sbarco all’aeroporto Marco Polo in motoscafo il premier è arrivato a Palazzo Pisani Moretta sul Canal Grande che dovrebbe essere la sua nuova residenza in laguna. Berlusconi infatti sarebbe interessato all’acquisto dell’edificio affacciato sul Canal Grande che la famiglia Bembo fece costruire nella seconda metà del XV secolo, oggi utilizzato per grandi feste in maschera. L’investimento si dovrebbe aggirare intorno ai 12-13 milioni di euro.

Ad accogliere il presidente del Consiglio all’aeroporto Marco Polo è stato il governatore del Veneto Giancarlo Galan che poi lo ha accompagnato in motoscafo fino a Palazzo Pisani Moretta. La giornata veneziana del premier proseguirà quindi con la colazione con al governatore veneto Giancarlo Galan nella villa dell’avvocato Niccolò Ghedini a Santa Maria di Sala, nel Veneziano. Il pranzo sarà l’occasione anche per un confronto tra Berlusconi e Galan sul probabile futuro di ministro del governatore veneto uscente, dopo la decisione del centrodestra di candidare per la Regione il leghista Luca Zaia.

Il premier ha visitato Palazzo Pisani Moretta, a Venezia, dove ha compiuto una visita in forma privata accompagnato, tra gli altri, dal sottosegretario Gianni Letta, dal presidente del Veneto Giancarlo Galan, assieme alla moglie, e dall’on. Niccolò Ghedini. Durante la visita, durata circa un’ora, il premier da una finestra si è soffermato a guardare il Canal Grande illuminato dal sole in una giornata piuttosto fredda. Berlusconi ha poi lasciato il palazzo salendo in motoscafo e quindi a Piazzale Roma è salito in auto per lasciare la città lagunare. La visita sarebbe legata, secondo voci ricorrenti, alla volontà del premier di acquisire un immobile nella città lagunare. Già nel novembre del 2008 una visita privata di Berlusconi a Venezia era stata legata a un presunto interesse del premier per una isoletta della laguna.