Home News Renzi punta tutto sulla Salerno Reggio Calabria

Tutte le news

Renzi punta tutto sulla Salerno Reggio Calabria

0
78

Renzi ieri ha visitato la Calabria dova ha partecipato all'abbattimento dell'ultimo diaframma di una galleria della Salerno Reggio Calabria. Sulla Salerno-Reggio, Renzi ha lanciato la sfida: l'inaugurazione definitiva sarà il 22 dicembre. Il premier ha colto la palla al balzo per lanciare un messaggio di fiducia agli italiani: "Ci vuole un'Italia che corre e che fa le cose e non che ingrassa i conti correnti degli avvocati per le varie cause", ha detto.

 

Aggiungendo: "Torniamo ad essere guida in una Europa smarrita se si parlasse più di investimenti e meno di austerity sarebbe meglio e anche i paesi funzionerebbero meglio. Per far questo ci vogliono gli italiani. Quando chiedo loro impegno non è per avercela contro i gufi, che sono animali bellissimi, ma perché noi vogliamo che l'Italia torni a credere in se stessa. Ecco perché serve il richiamo alla fiducia". La Salerno Reggio Calabria, il simbolo delle opere pubbliche incompiute in Italia , per Renzi assume quindi il significato di una rinascita non solo per l'Italia, ma per il Mezzogiorno intero. "Cristo si è fermato a Eboli e l'alta velocità di ferma a Salerno. Non è possibile, bisogna che arrivi a Reggio Calabria", sottolinea il premier. 

 

Negli anni passati, ha spiegato, c'è stata una Italia che "ha finito per oscurare quella straordinaria di uomini e donne che lavorano con competenza e capacità". "Abbiamo utilizzato lo stesso meccanismo usato per la Variante di Valico. Dare una data e poi correre. La Variante di Valico è stata inaugurata il 23 dicembre, due giorni prima del 25 dicembre che avevamo indicato. Per la Salerno-Reggio Calabria ci rivediamo a luglio per l'inaugurazione del primo tratto. Dobbiamo chiudere entro il 22 dicembre".

 

"La Salerno- Reggio Calabria è diventata il simbolo delle cose che non vanno. Alla stampa estera i giornalisti, quando ho annunciato per il 22 dicembre la conclusione dei lavori di ammodernamento e l'inaugurazione, si sono messi a ridere. E ridevano dell'Italia. Noi il Sud lo riprendiamo punto per punto, centimetro per centimetro, e lo riportiamo alla guida del Paese". Resteremo a guardare. Così come faranno gli abitanti della Calabria, che  aspettano (ancora!) quel collegamento di pochissimi chilometri con la Sicilia. Inutile dire che gli faciliterebbe la vita lavorativa, e non solo.

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here