Renzi su Mineo: “Affossare riforme non e’ libertà di coscienza”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Renzi su Mineo: “Affossare riforme non e’ libertà di coscienza”

13 Giugno 2014

 Matteo Renzi commenta in conferenza stampa il Caso Mineo e non addolcisce la pillola: "Se utilizzi il tuo voto decisivo in commissione per affossare un progetto del governo, non stai esercitando la tua libertà di coscienza ma stai cercando di affossare la legge costituzionale", dice il premier. "È normale che possa esistere in un gruppo, se c’è un solo voto di scarto in una commissione, il potere di sostituire un componente. Non è dittatura. Io lo sapevo che stavano per essere sostituiti e ne sono assolutamente convinto. Non ho preso il 40,8% per stare a vivacchiare. Noi vogliamo essere decisi e cambiare le cose". Per tutta la giornata di ieri, i senatori che si sono autosospesi hanno criticato la decisione di ‘dimissionare’, come ha detto Chiti, Mauro e Mineo.