Rifiuti. Assessore del Comune di Napoli: “Situazione è molto grave”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Rifiuti. Assessore del Comune di Napoli: “Situazione è molto grave”

20 Ottobre 2010

"La situazione di Napoli e l’emergenza in atto è molto grave e preoccupante". Lo ha detto l’assessore all’Igiene urbana del Comune di Napoli Paolo Giacomelli. Nelle strade di Napoli sono giacenti 1.050 tonnellate di rifiuti.

Altre 500 tonnellate sono ferme negli autocompattatori. altre 50 dovrebbero essere sversate nella discarica di Tufino (Napoli). "La scorsa notte siamo riusciti a sversare a Chiaiano 700 tonnellate e solo 250 a Terzigno -ha continuato Giacomelli- ringrazio le forze dell’ordine per aver scortato per tutta la notte i mezzi sia in città che nei conferimenti nelle altre discariche".

L’assessore comunale all’Igiene urbana si è poi detto "molto preoccupato per i lavoratori di Asia e di Enerambiente che guidano gli autocompattatori e che hanno paura di andare a Terzigno a causa degli scontri ma, finora nessuno si è rifiutato di andare ma presto potrebbe venir fuori anche questo problema".

L’assessore Giacomelli ha poi annunciato che chiederà "un conferimento straordinario dei riufiuti nelle ore diurne per far fronte all’emergenza che in città sta diventando sempre più grave. La richiesta sarà avanzata all’ufficio flussi della Regione Campania". Giacomelli ha sostenuto che "il problema è rappresentato dalle operazioni di scarico che procedono talmente lentamente che ci vogliono molte ore".