Home News Rifiuti: scuole ancora chiuse nel napoletano

Rifiuti: scuole ancora chiuse nel napoletano

0
12

Oggi molte scuole nel napoletano rimarranno chiuse a causa del perdurare dell'emergenza rifiuti.

La situazione più grave continua a registrarsi nei comuni del vesuviano. Oggi nessuna lezione, infatti, per i bambini e i ragazzi di Pollena Trocchia, Santa Anastasia e Cercola. Cancelli chiusi anche per gli istituti scolastici di Boscoreale, dove la commissione straordinaria del comune, su segnalazione del distretto 84 dell'Asl Napoli 5, ha disposto "l'immediata chiusura di tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado con sospensione delle attività didattiche fino alla rimozione, anche parziale, dei rifiuti giacenti". La decisione è stata presa in seguito al persistere del "gravissimo stato di emergenza rifiuti sul territorio comunale che si aggrava di ora in ora". L'ordinanza segue un'altra, emessa nei gironi scorsi, che ha vietato di introdurre e depositare fiori freschi all'interno del cimitero. Già lo scorso 28 dicembre, sempre a causa dell'emergenza rifiuti, era stato disposto lo stop del mercato settimanale e di ogni festa o sagra sul territorio comunale. Scuole aperte, anche se tra l'immondizia, nel comune di San Giorgio a Cremano, dove il sindaco Domenico Giorgiano ha chiesto ed ottenuto un incontro con il supercommissario Gianni De Gennaro proprio per discutere dell'emergenza che, in modo drammatico, sta colpendo la città alle porte di Napoli. Nonostante, però, in molti comuni non sia stata disposta la chiusura degli istituti scolastici, sono molti i genitori che preferiscono non accompagnare i propri figli in classe per il rischio di epidemie e infezioni. A Caserta, intanto, continua il lavoro del genio militare che con ruspe e personale in divisa sta procedendo alla pulizia delle strade. Nell'intera provincia di Caserta, dunque, oggi nessuna sospensione delle lezioni.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here