Riforma del Senato, Aula torna al lavoro. “Voto entro l’8 agosto”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Riforma del Senato, Aula torna al lavoro. “Voto entro l’8 agosto”

28 Luglio 2014

Oggi a Palazzo Madama sono ripresi i lavori sul ddl Boschi, dopo la ‘salita al colle’ delle opposizioni e la decisione sul ‘contingentamento’ dei tempi di discussione in Senato per aggirare l’ostruzionismo. Il premier Matteo Renzi e il ministro Boschi continuano a dirsi fiduciosi che il voto finale sulle riforme avvenga entro l’8 agosto, per cui ci si aspetta sedute-fiume con un lavoro ininterrotto dell’aula. Intanto si tratta su alcuni punti chiave come la eleggibilità dei componenti del Nuovo Senato, sui grandi elettori del presidente della repubblica, sul numero di firme utili per i referendum, sulle competenze tra Stato e Regione. "L’Italia la cambieremo con le riforme e si voterà alla scadenza della legislatura", ha detto Renzi smentendo le voci su un eventuale voto anticipato. Sullo sfondo, ma neanche tanto, le eventuali modifiche alla legge elettorale, rimettere mano all’Italicum rivedendo l’accordo del Nazareno sulle soglie  di sbarramento e il tema delle preferenze.