Riforma del Senato, il Nazareno alla prova dell’Aula

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Riforma del Senato, il Nazareno alla prova dell’Aula

10 Luglio 2014

La riforma del Senato si prepara ad essere esaminata dall’aula. Tiene l’accordo tra le forze di maggioranza e l’opposizione, ovvero Forza Italia, prima che il provvedimento venga votato. I senatori della camera riformata verranno designati dai consiglieri regionali. "E’ un momento di grande responsabilità per tutti. I cittadini vedono finalmente una classe politica che decide", ha detto a margine dei lavori della commissione il ministro Boschi. Intanto viene rimandato l’incontro previsto tra Berlusconi e i parlamentari di Forza Italia, mentre nel partito resta una fronda che chiede la elettività dei senatori. Tra gli emendamenti passati in discussione nella commissione, anche la elezione per il presidente della Repubblica che avverrà a maggioranza assoluta dalla nona "chiama".