Riforme, Chiti amareggiato: “Mauro e Mineo esclusi per dissenso possibile”

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Riforme, Chiti amareggiato: “Mauro e Mineo esclusi per dissenso possibile”

13 Giugno 2014

 Il senatore del Pd Vannino Chiti e’ amareggiato sull’iter del processo delle riforme. "I senatori Mauro e Mineo sono stati dimissionati dai rispettivi gruppi per dissenso possibile: io, senza essere avvertito, per misura cautelativa preventiva", dice Chiti. "Mi sento sinceramente amareggiato e offeso: per nessun atto del mio impegno, ormai lungo, nelle istituzioni penso mi possa essere addebitato un comportamento di scorrettezza". Secondo Chiti, non c’è precedente nella storia repubblicana di "dimissionamenti autoritari" dalle commissioni. E affonda: "e’ stato calpestato l’articolo 67 della Costituzione che assicura liberta’ di mandato senza vincolo per ogni parlamentare".