Riforme, Finocchiaro: Ora un segnale vero da parte della maggioranza

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Riforme, Finocchiaro: Ora un segnale vero da parte della maggioranza

14 Gennaio 2010

Anna Finocchiaro attacca la maggioranza sul fronte delle riforme parlando addirittura di "attentati alle opposizioni".

"In questi giorni al Senato abbiamo subito attentati alla forza e alla libertà delle opposizioni e di prendere cognizione precisa dei provvedimenti, e questo non giova. Ma nonostante ciò, con la pazienza che credo sia il tratto giusto per affrontare queste questioni, ricordo che la Costituente lavorava nel pomeriggio, mentre in aula la mattina lo scontro politico era accesissimo". Lo ha detto Anna Finocchiaro, presidente dei senatori Pd, intervistata da Maurizio Belpietro nel corso di ‘Mattino Cinque’ in merito alla possibilità di realizzare le riforme istituzionali.

Finocchiaro ha ribadito che quello delle riforme dovrebbe essere "ambito sgobro da tensioni che possono ogni giorno prendere la relazione politica tra maggioranza e opposizione" e ha aggiunto: "Sarebbe il caso che da questa maggioranza venga la dimostrazione vera di voler giungere a riforme condivise per il bene dell’Italia e non per obiettivi particolari. Questo segnale ancora non lo vedo in questi giorni, ma mi auguro che arrivi".