Riforme, Napolitano: “Paralisi danno al prestigio del Parlamento”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Riforme, Napolitano: “Paralisi danno al prestigio del Parlamento”

23 Luglio 2014

 Il presidente della Repubblica Napolitano ieri ha incontrato quello del Senato Pietro Grasso. Secondo fonti del Quirinale, Napolitano avrebbe insistito sul fatto che "il prodursi di una paralisi decisionale su un processo di riforma essenziale" provocherebbe un "grave danno al prestigio e alla credibilità dell’istituzione parlamentare". Da parte sua, il presidente Grasso avrebbe sottolineato le "gravi difficoltà rappresentate da un ostruzionismo esasperato tradottosi in un numero abnorme di emendamenti". Renzi mostra ottimismo, dice che si andrà avanti lo stesso nonostante gli "scherzetti" e i "frenatori" ma se si dovesse proseguire con questa tempistica (ieri un’ora per un emendamento, con M5S convinta che e’ stata una prova di democrazia) il governo rischia di portare a casa la riforma non prima del 2015.