Home News Roma, Piso (Idea): “Non servono metropolitane ma ferro di superficie. Basta favole costose, connettere modalità di trasporto”

Tutte le News

Roma, Piso (Idea): “Non servono metropolitane ma ferro di superficie. Basta favole costose, connettere modalità di trasporto”

0
13

"Lo vogliamo dire con chiarezza. Le metropolitane a Roma non servono. Non rispondono a quella che è la specificità della città. Grande estensione territoriale e bassa densità abitativa . Senza poi contare una serie di altri fattori che sconsigliano il ricorrere ad un modello trasportistico non in linea con le esigenze della città". Lo dichiara il parlamentare del movimento 'Idea', Vincenzo Piso.

 

"Ovvio che oggi - prosegue – bisognerà decidere cosa fare di ciò che è in fieri, come è altrettanto evidente che con le risorse che sono state utilizzate per realizzare metropolitane pesanti che, oltretutto, hanno frequenze ed efficienze trasportistiche ridicole, si sarebbero potute dare risposte adeguate alle esigenze di mobilità della Capitale. Roma - afferma ancora Piso - ha fame di ferro di superficie, di fare rete e mettere in connessione corretta le diverse modalità di trasporto, sia sul piano intermodale che su quello delle capacità di trasporto".

 

"E' urgente risanare un sistema che fa acqua da tutte le parti, investire nel parco mezzi e nella riqualificazione e potenziamento delle infrastrutture esistenti. Senza voler cavalcare superficiali posizioni estremistiche bisogna avere la fermezza di dire che le metropolitane possono avere una loro necessità lì dove esistano esigenze di trasporto importanti o che in prospettiva le abbiano, giustificando quindi investimenti e opere che hanno costi molto alti".


"La politica - conclude - la deve smettere di raccontare facili favole facendosi carico di spiegare ai cittadini come il prospettare sogni e balocchi ha prodotto impegni economici gravosissimi ed inefficienze che, passata l'euforia dell'annuncio a effetto, cadono come macigni pesantissimi sulle spalle dei residenti per i decenni a seguire". 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here