Russia-Francia: Putin a Versailles, colloqui informali con Macron

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Russia-Francia: Putin a Versailles, colloqui informali con Macron

29 Maggio 2017

Sullo sfondo dell’anniversario dei rapporti russo-francesi, il presidente Vladimir Putin è in una visita “informale” a Versailles dove incontrerà anche Macron. L’agenda dei colloqui prevede una vasta gamma di questioni – dal rafforzamento della cooperazione bilaterale politica economica e culturale, ai dossier internazionali come Ucraina, Libia e penisola coreana – con la Siria al centro. “La Francia è tra i paesi con una posizione molto dura nei confronti del presidente siriano Bashar al-Assad, così penso che la discussione su questo sara’ interessante e franca”, ha riferito il consigliere diplomatico del Cremlino Yuri Ushakov in un briefing la settimana scorsa con la stampa.

La posta in gioco è alta, ha detto all’Afp l’analista russo Fyodor Lukyanov del Consiglio per la politica estera e la difesa. Che ha poi spiegato, “E’ ovvio che la Russia voglia rompere l’impasse, ma non bisogna aspettarsi niente dalla visita: è solo una questione di due leader che fanno conoscenza uno con l’altro e che puntano a creare un’atmosfera positiva”. L’incontro si svolgerà nel palazzo di Versailles, dove Macron e Putin inaugureranno una mostra dedicata alla visita in Francia di Pietro I, nel 1717. L’esposizione è stata prodotta dai francesi, in collaborazione con il museo Hermitage e sarà aperta al pubblico a partire da domani, fino al 24 settembre. Al termine dell’evento, Putin visiterà anche il Centro spirituale e culturale della Chiesa ortodossa russa, inaugurato a ottobre dell’anno scorso. 

Da candidato all’Eliseo Macron ha avuto parole dure contro Mosca, accusandola di perseguire una “strategia ibrida di intimidazione militare e guerra mediatica”. Allo stesso tempo ha dichiarato che “è essenziale mantenere il dialogo” con la Russia, mentre il portavoce del governo francese Christophe Castaner ha ritoccato che “il dialogo non significa accordo”. Macron ha sempre sostenuto le sanzioni economiche Ue contro la Russia, ma si è anche schierato per una “de-escalation” delle misure punitive, che hanno seriamente colpito l’interscambio tra Russia e Ue.

A proporre a Putin di visitare la mostra a Versailles e avere “colloqui informali” per stabilire contatti di lavoro, era stato lo stesso Macron durante la loro prima telefona il 18 maggio, ha fatto sapere Ushakov. I colloqui si svolgeranno prima in un formato ristretto tra i due presidenti e i loro assistenti, poi ampliato in forma di “colazione di lavoro” con le delegazioni. Al termine vi sara’ una conferenza stampa congiunta. In vista dell’incontro di oggi, venerdi’, i ministri degli Esteri dei due paesi avevano avuto una conversazione telefonica.