Home News Russia: “Londra rispetti la nostra costituzione”

Russia: “Londra rispetti la nostra costituzione”

0
77

Secondo l’ambasciatore russo nel Regno Unito, Yuri Fedotov, sarebbe “ridicolo” attribuire al Cremlino un ruolo nell'omicidio dell'ex agente del Kgb Alexander Litvinenko, avvelenato il novembre passato a Londra.

“È  sciocco sostenere che l'uccisione di Alexander Litvinenko abbia il chiaro sostegno, se non l'attiva assistenza, del governo russo”, scrive in una lettera pubblicata oggi sul Times, in risposta ad un articolo di commento uscito due giorni prima.

E quindi Fedotov conferma ancora il rifiuto di Mosca alla richiesta di Londra di estradare il principale sospettato per l'omicidio, Andrei Lugovoi, dicendo che la decisione è motivata da vincoli costituzionali. “Non riteniamo giusto violare i precetti costituzionali in maniera arbitraria ed eccezionale - scrive infatti l'ambasciatore - il governo russo riconosce il valore dei suoi rapporti con il Regno Unito e rispetta le sue leggi e i suoi vincoli costituzionali. Un rapporto costruttivo, naturalmente, prevede uguale atteggiamento da parte del governo britannico”.

E a partire da questa posizione  ripropone l’offerta del suo  governo di processare Lugovoi in terra russa, una volta ottenute prove sufficienti del suo coinvolgimento: “Il governo russo – dichiara - ha assicurato il Regno Unito che tutte le prove fornite dalla Procura della corona saranno usate per portare il caso davanti alla giustizia russa”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here