Home News Sacconi (Pdl): “Con gli 8 punti Bersani sceglie di stare con radicali e antagonisti”

La campagna elettorale è finita

Sacconi (Pdl): “Con gli 8 punti Bersani sceglie di stare con radicali e antagonisti”

2
5

"La debolezza della proposta programmatica di Bersani appare conseguente al rito che si sta rapidamente consumando. Il PD dovrà decidere se concorrere con le aree liberali ad una politica di sviluppo - fondata su un diverso approccio europeo e sulla drastica riduzione della oppressione regolatoria e fiscale - o se inseguire il radicalismo e l'antagonismo nella logica dell'impoverimento equo", lo afferma il senatore del Pdl Maurizio Sacconi.

"Gli 8 punti sono nel segno della seconda ipotesi perché prevedono diffusi incrementi di spesa pubblica e non ipotizzano sostanziosi tagli del funzionamento delle Amministrazioni pubbliche (non sono citati i costi e i fabbisogni standard del federalismo fiscale) rendendo non credibili le stesse timide ipotesi di abbattimento dell'imposizione fiscale sulle famiglie, sulle imprese, sul lavoro. Le riforme istituzionali proposte non indicano volontà di sintesi del dibattito svoltosi nel recente periodo ma la riproposizione di convenienze di parte come nel caso della legge elettorale".

"Si introducono infine ipotesi fortemente divisive della nazione in una stagione così tormentata. Il tema della cittadinanza dovrebbe collegarsi non ad automatismi come lo jus soli o il decorrere del tempo ma ad un percorso volitivo e responsabile di appartenenza alla nostra  comunità. La sostanziale omologazione delle unioni civili omosessuali all'istituto matrimoniale e la riforma della genitorialità ipotizzate mettono in discussione quella rilevanza pubblica che la Costituzione riconosce alla sola famiglia naturale in relazione alla continuità della nostra società". 

"Mai come ora", conclude Sacconi, "i partiti devono cercare tutto ciò che unisce e rinunciare ad esaltare i loro tratti identitari. La campagna elettorale è finita e non deve ripartire".

  •  
  •  

2 COMMENTS

  1. Però nemmeno agli elettori
    Però nemmeno agli elettori del centrodestra non piace l’alleanza con il PD.

  2. bersani vs grillo
    lasci andare alla deriva questa barca di folli del pd. anche ieri ha dimostrato di quale stalinismo sono ancora capaci. c’è mancato solo che commemorassero il ”povero” presidente venezuelano e poi non ci sarebbe stata alcuna differenza fra uno dei tanti politburo e ieri. spero veramente che Grillo non si lasci ”pescare” da questi pescatori di frodo che cercano di vendere il passato come se fosse l’unico futuro possibile.
    non hanno ancora capito che a forza di piani quinquennali ideologici i loro” compagni”alla fine sono diventati i più luridi capitalisti esistenti? ma forse è quello che vogliono, ma senza rischiare in proprio, ma solo rischiando l’erario.
    Al PDL: voi dovete dare prova di essere vera opposizione propositiva; questo è quanto vogliono gli elettori che hanno rivotato PDL…io, almeno!ma mai con i trinariciuti o con i loro amici farisei che frequentano le chiese per chiedere perdono dei peccati che compiranno domani!

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here