Home News Sadiq Khan: islamico e laburista, ecco il nuovo sindaco di Londra

Tutte le news

Sadiq Khan: islamico e laburista, ecco il nuovo sindaco di Londra

0
5

Londra. Bbc si sbilancia a spoglio ancora in corso annuncia: il nuovo sindaco della città inglese più famosa al mondo è Sadiq Khan. Quando ormai è stato scrutinato il 95% delle schede del primo spoglio (ora si passa alle preferenze), secondo Bbc il candidato laburista e musulmano "vincerà a Londra".

"Ormai è abbastanza chiaro", ha detto John Curtice della Bbc. Figlio di immigrati pakistani fuggiti dall'India, Sadiq Khan sarà quindi il primo sindaco islamico di Londra, dopo essere stato tra i primi musulmani a ricoprire incarichi di governo nel partito laburista.

"Mi sento musulmano, britannico, laburista, marito, padre e tifoso del Liverpool", ha detto nei giorni scorsi Khan in una intervista rilasciata a Repubblica. "Sono pro-business e pro-Unione Europea".

Socialdemocratico, Khan è salito ai vertici della politica inglese in area Gordon Brown, come ministro nel governo ombra dell'opposizione sotto la leadership di Ed Miliband. E' uno di quelli che contrasta Jeremy Corbyn: Khan fa parte della società fabiana e non è mai comparso insieme al leader di sinistra in campagna elettorale.

Khan ha detto di Corbyn che è troppo radicale, mentre il suo programma per Londra, oltre alla lotta alla povertà, punta a rassicurare classe media per esempio in materia di sicurezza.

Ha condannato più volte il terrorismo islamico e a differenza di Corbyn, ricorda Repubblica, si è detto disponibile ad autorizzare la polizia a sparare a vista in caso di un attacco terroristico nella capitale.

Più cauto un altro quotidiano italiano, La Stampa. Il giornale ricorda che in campagna elettorale Khan ha dovuto difendersi da accuse di essere legato all’estremismo islamico lanciate da Goldsmith e dal premier David Cameron.

A Londra, la comunità musulmana conta ben un milione di persone. La Sharia, la legge islamica, è una delle giurisprudenze possibili a cui i cittadini possono ricorrere accanto ai tribunali della giustizia civile.

"Al centro della polemica gli incontri passati di Khan con l’imam Suliman Gani, accusato dai conservatori di essere un sostenitore dello Stato islamico. Goldsmith non ha usato mezzi termini, definendo Khan una «minaccia» per Londra e accusandolo di aver dato «una piattaforma, ossigeno e copertura a chi vuol fare del male alla polizia e alla città»", scrive La Stampa.

Guardando in generale ai risultati delle elezioni ammninistrative che si sono tenute ieri nel Regno Unito, in Galles i laburisti confermano i risultati del passato, mentre il partito indipendentista e antieuro Ukip entra per la prima volta in un Parlamento regionale, con 6 seggi all'assemblea gallese.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here