Scajola: sui rapimenti serve linea europea comune

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Scajola: sui rapimenti serve linea europea comune

16 Aprile 2007

“Saremmo tutti più sicuri se gli stati europei si dessero una linea di azione comune – ha sostenuto Claudio Scajola, presidente del Comitato di Controllo sui servizi segreti ed ex ministro dell’Interno – tenendo presente che il metodo inglese probabilmente diminuisce il rischio di nuovi rapimenti”

Scajola parla del caso Mastrogiacomo proprio quando la sorte del cronista della BBC è ancora incerta. La linea dura è necessaria, secondo l’esponente di FI, per non sottostare ai ricatti dei terroristi. “Naturalmente sono lieto che Mastrogiacomo sia potuto tornare alla famiglia – ha continuato Scajola – però mi chiedo quante vite abbiamo messo in pericolo, di soldati e civili italiani all’estero, facendo capire ai terroristi che da noi si trova la disponibilità a cedere ai ricatti”.