Scelta Civica e Udc, Monti: “Serve la casa dei moderati”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Scelta Civica e Udc, Monti: “Serve la casa dei moderati”

14 Settembre 2013

Montiani e Udc, Scelta Civica e casiniani, celebrano a distanza le feste di partito ma sono d’accordo sul sostegno a Letta. Lo dice l’ex premier Monti a Caorle: "Sarebbe irresponsabile da parte di chiunque in questo momento causare una crisi in questo governo", spiegando che "Scelta civica non è forse la più grande, ma certamente è la più convinta forza politica che sostiene il governo Letta". Il professore rivendica il salvataggio dell’economia italiana e di Letta dice "è il successore che uno avrebbe sempre voluto avere". Sempre secondo Monti: "Non è vero che in Italia non si possono fare riforme senza inciampare nei veti politici; non è vero che l’Italia non è governabile, gli italiani chiedono di essere governati ma troppo spesso è stata la politica carente dal lato dell’offerta". Anche se "purtroppo per rilanciare l’Italia non basta avere un governo e nemmeno uno così buono come quello guidato da Letta". Monti guarda quindi al voto moderato, né destra né sinistra, barra al centro aspettando che magari dagli altri schieramenti arrivino nuove truppe. Il problema per Scelta Civica è che per adesso non è riuscita a federare i moderati che sono già al centro."Ogni volta che si prova in buona fede a chiarire i termini del rapporto tra  Scelta civica e Udc si finisce per renderlo più equivoco e complicato," ha detto Monti in una intervista, parlando di "affinità e divergenze" con il partito di Casini. "Non avrebbe senso, oggi, ‘superare’ Scelta civica, come a volte si dice da parte dell’Udc. Scelta civica è nata all’inizio di quest’anno, anche su proposta di Casini, si è dimostrata una buona intuizione, quindi progetto e programmi di Scelta Civica devono essere pienamente realizzati, non certo ‘superati’".