Schifani(Fi): Il Governo ritiri subito le deleghe a Visco

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Schifani(Fi): Il Governo ritiri subito le deleghe a Visco

29 Maggio 2007

Continua la polemica Visco-GdF con la richiesta di ritiro delle deleghe al viceministro dell’economia. “Chiediamo che il governo prenda atto di una vicenda scabrosa, che vede in conflitto due pezzi dello Stato”. Lo dice a “Il Giornale” il capogruppo di Fi al Senato, Renato Schifani, a proposito della vicenda delle presunte pressioni del viceministro Vincenzo Visco sui vertici delle Fiamme gialle.
“Contiamo che si voti mercoledì o all’inizio della prossima settimana -continua Schifani con riferimento alla mozione della Cdl con la richiesta di ritiro delle deleghe a Visco – L’esecutivo deve ritirare le deleghe al viceministro, che non può continuare a ricoprire la sua carica lavorando a stretto contatto con i dirigenti della Guardia di finanza. “Mi risulta che da mesi c’è stata da parte di esponenti del governo una presa di distanza nei confronti del comandante della Guardia di finanza” aggiunge Schifani che poi spiega: “già prima che Il Giornale facesse esplodere il caso i rapporti si sono sostanzialmente interrotti. E’ di dominio pubblico, nell’ambiente, che il generale sia stato isolato dopo le sue dichiarazioni alla magistratura”, continua il leader dei senatori azzurri.