Scoperto traffico illecito di rifiuti

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Scoperto traffico illecito di rifiuti

03 Ottobre 2007

I carabinieri del Noe (Nucleo operativo
ecologico) hanno bloccato oggi un traffico illecito di rifiuti pericolosi che
si svolgeva tra Campania, Lombardia e Friuli Venezia Giulia, dove hanno
sequestrato anche cinque impianti.

Lo hanno riferito oggi gli stessi
carabinieri in una nota in cui hanno precisato che le indagini sono state
coordinate dalla procura di Napoli.

Nel corso dell’inchiesta è emerso che i
rottami provenienti da alcune autodemolizioni della Campania venivano poi
utilizzati nel ciclo produttivo di un’acciaieria del Bresciano e di un impianto
di trattamento di rifiuti ferrosi nel friulano.

Secondo quanto riferito, tra i cinque
impianti sequestrati dal Noe nelle tre regioni, c’è una discarica in Lombardia
non autorizzata allo smaltimento degli scarti di lavorazione di
autodemolizioni, che contengono sostanze eco-tossiche.

Al momento non sono disponibili ulteriori
dettagli.