Scoperto un gene per l’individuazione dei tumori

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Scoperto un gene per l’individuazione dei tumori

24 Settembre 2007

E’ merito di una équipe italiana di scienziati la scoperta di un gene che puo’ rivoluzionare la diagnosi e la cura dei tumori.
Saverio Alberti, professore al Cesi dell’universita’ di Chieti, ha infatti individuato e capito la
funzione del Trop-2, un gene presente oltre che nel tessuto
placentare nel 65-90% di quasi tutti i tipi di tumore.

La scoperta permette di individuare in modo piu’ efficace di quanto non si
sia fatto finora, dove si trova il tumore e le sue eventuali
metastasi. Il risultato e’ stato presentato oggi alla Conferenza
europea sul Cancro.

“La funzione del Trop-2 – ha spiegato Alberti – era rimasta
un mistero finora, che siamo riusciti a svelare studiando la sua
espressione nei trofoblasti, le cellule che si formano sugli
strati esterni dei blastocisti, lo ‘stage’ intermedio tra la
cellula uovo fertilizzata e l’embrione‘.

Gli scienziati hanno analizzato i geni nei tumori umani e
hanno scoperto che il Trop-2 e’ presente nella maggior parte di
loro, come quello al seno, colon, stomaco, polmone, prostata,
ovaie, endometrio, cervice uterina e pancreas. Cosi’ come lo
hanno riscontrato nell’analisi immunoistochimica (ihc) di 1.755
tumori. Si tratta di un tipo di analisi che studia l’interazione
tra gli anticorpi e gli antigeni nei tessuti, mostrando
esattamente dove si trova una certa proteina.

Un’eccessiva presenza di Trop-2 e’ stata riscontrata nel
65-90% dei tumori analizzati, con una media del 74%. “Cifre
alte – commenta Alberti – soprattutto se le confrontiamo con
altri geni e marker usati finora. Il Trop-2 è anche l’unico
marker di metastasi per diversi tipi di tumore”. Gli scienziati
vogliono ora estendere le loro ricerche alle modifiche cellulari
indotte dall’attivazione dei recettori indotte dal Trop-2.