Serbia, trionfa centrodestra. Vucic premier con monocolore

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Serbia, trionfa centrodestra. Vucic premier con monocolore

17 Marzo 2014

In Serbia vince il Centrodestra di Vucic. Il Partito Progressista (SNS), una forza politica passata dall’ultranazionalismo all’europeismo, ha ottenuto il 48,5% dei voti durante il voto anticipato di ieri. Vucic è già stato indicato come futuro premier e potrà formare un monocolore senza bisogno di alleanze. Socialisti fermi al palo del 14% dei voti, convinti che sia andato in scena uno ”uno tsunami politico". Solo 7 i partiti in parlamento, con il Partito Democratico al potere tra 2008 e 2012 che arranca al 5,9%. Austerity e disoccupazione giovanile sono i principali problemi di Belgrado. Vucic, cresciuto all’ombra dei Seselj e dei Milosevic negli anni Novanta, ora guarda a Bruxelles soprattutto per rilanciare l’economia, in crisi, del suo Paese (si pensi a importanti settori come l’automotive). Aveva chiesto una vittoria netta, l’ha avuta.