Sicurezza, Veltroni: “Le pene non sono effettive”

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Sicurezza, Veltroni: “Le pene non sono effettive”

28 Agosto 2007

“Si fa un lavoro enorme sulla sicurezza ma bisogna porre il
problema dell’effettività della pena: nel nostro Paese chi delinque, molto
spesso, dopo due giorni sta fuori e non per responsabilità delle forze
dell’ordine o della magistratura”. Lo ha detto Walter Veltroni, sindaco di Roma,
Walter Veltroni, nell’incontro con il prefetto Achille Serra e i comitati di
quartiere.

Le autorità romane stanno infatti dibattendo per cercare
di  trovare una soluzione al degrado nel quartiere
storico di Trastevere, testimoniato nei giorni passati da un video realizzato da
Francesco Giro, coordinatore regionale di Forza Italia.

“La responsabilità di questo è l’assetto normativo. La
principale garanzia è la sicurezza dei cittadini, è una grande questione
nazionale”. Veltroni cita, come esempio, “una persona arrestata due volte in
due giorni. E’ una contraddizione perché se uno viene arrestato ci dovrebbe
essere un motivo serio e non dovrebbe essere messo nella condizione di poter
replicare il reato il giorno dopo. Questo è un grande problema italiano perché
nei cittadini si crea sfiducia”.