Stupro di Capodanno: polemiche sulla concessione dei domiciliari

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Stupro di Capodanno: polemiche sulla concessione dei domiciliari

25 Gennaio 2009



Dopo poco più di un giorno dal suo arresto, il fornaio di fiumicino è stato rimandato a casa dal giudice Maria Finiti che ha comunque convalidato il suo arresto. Rispetto a questa decisione il minsitro di Giustizia Alfano ha dichiarato: “Qualunque sia la valutazione del giudice, rimane lo sconcerto perché si tengono in modesto conto la gravità del fatto e il rispetto della dignità della vittima”.

 

Lo stesso sindaco di Roma, Gianni Alemanno, non è d’accordo sui domiciliari: “è un segnale sbagliato, non si può fare uscire dal carcere dopo poche ore una persona che comunque ha commesso un reato così odioso. La magistratura revochi gli arresti domiciliari a quel giovane”.

 

Fiorentini si era consgnato alla polizia appena due giorni fa, convinto di avere comunque i giorni contati, visto che la ragazza aveva descritto le sue fattezze agli investigatori.