Sull’Afghanistan D’Alema risponde solo alle Camere

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Sull’Afghanistan D’Alema risponde solo alle Camere

22 Maggio 2007

Dopo l’invito agli alleati del Presidente Bush, a condividere i rischi della guerra e dei combattimenti in Afghanistan, il ministro degli Esteri Massimo D’Alema risponde piccato al presidente statunitense, dichiarando che “le nostre forze armate si muovono
sulla base delle decisioni del parlamento, non di altri. L’impegno italiano in Afghanistan
continuerà sulla base delle decisioni del nostro parlamento”.
“Riceveremo il presidente Bush fra pochi giorni – ha aggiunto – se
il presidente Bush vorrà chiedere qualcosa lo farà di persona,
non attraverso i giornalisti. Discuteremo direttamente con lui”. In ogni caso “non dobbiamo rispondere a
nessuno, noi rispondiamo al parlamento della Repubblica”.