Home News Tolta la scritta razzista dal simbolo della Lega Mirano su Facebook

Tolta la scritta razzista dal simbolo della Lega Mirano su Facebook

1
2

È stata rimossa oggi da Facebook la pagina "Lega Nord Mirano" contenente, sotto al simbolo del Carroccio, il volantino con la scritta "Immigrati clandestini: torturali, è legittima difesa". La procura della Repubblica di Venezia ha aperto sulla vicenda un'inchiesta per istigazione all'odio razziale.

Indagini sono in corso per accertare chi abbia immesso nel sito attribuito alla Lega miranese il logo con la scritta ritenuta razzista. In più occasioni, la Lega ha ribadito la propria estraneità dal volantino e dall'immissione dello stesso in Internet.

La pagina "Lega Nord Mirano" su Facebook era stata aperta mesi fa dal vicesindaco di Mirano Alberto Semenzato. L'amministratore ha però sostenuto L'immissione, secondo il vice sindaco, potrebbe essere stata fatta da un hacker.- riportano le cronache locali - di non aver immesso il volantino con la scritta e di aver subito e denunciato alcuni mesi fa il furto della chiavetta Usb con diverse password, tra cui quella del sito.

L'immissione, secondo il vice sindaco, potrebbe essere stata fatta da un hacker.

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. RAZZISMO FB, VICESINDACO DI MIRANO SI AUTOACCUSA E AUTOASSOLVE
    La dichiarazione del vicesindaco di Mirano che, a seguito
    dell’apertura di un’inchiesta della magistratura, ha affermato di
    essere il titolare della pagina di Facebook dove un simbolo leghista
    artefatto inneggiava a torturare gli immigrati, e’ praticamente una
    confessione. E’ impossibile infatti che, dopo il furto della password
    d’accesso, ”entrandovi poche volte negli ultimi tre mesi”, come ha
    ammesso, non abbia mai visto il logo della Lega Nord cosi’
    pesantemente taroccato.
    Osservatorio Antiplagio
    http://www.antiplagio.org
    Cagliari, 29/08/09

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here