Home News Torino. Busta con proiettile a quotidiano “Cronaca Qui”

Torino. Busta con proiettile a quotidiano “Cronaca Qui”

0
9

Dopo quella inviata ieri a una delle sedi torinesi della Lega Nord, un'altra busta contenente un proiettile e un volantino con delle minacce è stata recapitata oggi al quotidiano Cronaca Qui Torino. Un gesto che è stato condannato dal coordinatore piemontese del Pdl, il senatore Enzo Ghigo, che invita la città a non “lasciarsi intimidire” sottolineando ancora che “le minacce alle forze politiche e ai giornali rappresentano un preoccupante segnale per chi, come la stragrande maggioranza dei torinesi, crede nei valori della democrazia”.

“I ripetuti attacchi violenti alla Lega Nord - aggiunge Ghigo - le scritte murali contro le istituzioni e le forze dell'ordine e questo ultimo episodio contro un giornale che fa il proprio lavoro e al quale rivolgo la mia solidarietà e quella del Pdl piemontese provengono dalla solita area anarchica della sinistra che da troppo tempo, ormai, è artefice di tali gesti intimidatori. Il centrodestra torinese ha chiesto ripetutamente di restituire ai cittadini gli edifici occupati dagli anarchici - conclude - e mi auguro che alla luce di questo ulteriore gesto intimidatorio l'amministrazione civica proceda in tale direzione”.

A esprimere solidarietà al quotidiano sono anche il capogruppo e il consigliere del Carroccio in Comune, Mario Carossa e Antonello Angeleri, che parlano di “un atto intimidatorio che va condannato e che fa il paio con quello subito dal nostro partito soltanto ieri. Crediamo che il diritto democratico di esprimere la propria opinione - osservano ancora - non possa mai essere messo in discussione”.

E sui 2 episodi, in particolare facendo riferimento a quello di ieri, c'è anche una presa di posizione dell'Onda Anomala Torinese che si è vista tirare in ballo. “Apprendiamo con stupore dai quotidiani di oggi - si legge in un comunicato dell'Onda - la notizia di una busta contenente un proiettile, recapitata alla sede della Lega Nord di Via Poggio, atto, secondo quanto dichiarato da alcuni esponenti della Lega, sarebbe rivendicato dall'Onda Perfetta, ossia dal movimento dell'Onda degli studenti universitari che si oppone alla riforma Gelmini e che tale gesto avrebbe come obiettivo quello di impedire gli sgomberi dei centri sociali. Ci lascia decisamente perplessi questo coinvolgimento - viene sottolineato - l'Onda è per sua natura solidale ai movimenti sociali e non abbiamo nessuna esitazione a schierarci al fianco degli spazi autogestiti e a tutte quelle esperienze politiche minacciate di sgombero. Probabilmente ai leghisti serviva qualche notizia eclatante per buttare ancora benzina sul fuoco. Non siamo legati alle dietrologie né ci interessano le tesi complottistiche, ma questa volta non possiamo fare a meno di chiederci: a chi giova tutto questo?”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here