Tragedia a Putignano, muore bimbo di 2 anni: un piatto rotto gli recide la carotide

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Tragedia a Putignano, muore bimbo di 2 anni: un piatto rotto gli recide la carotide

04 Gennaio 2017

Una normale cena in famiglia in pochi attimi si è trasformata in una vera tragedia. Ieri sera, a Putignano, in provincia di Bari, un bambino di due anni è morto per un incidente domestico. Dalle ultime ricostruzioni, pare che il bimbo, giocando con un piatto, sia caduto mandando in frantumi l’oggetto. Nel cadere, però, un coccio del piatto gli si è conficcato in gola, recidendogli gravemente la carotide.

A quel punto i genitori del piccolo hanno iniziato la corsa verso l’ospedale più vicino. I medici dell’ospedale “Santa Maria degli Angeli” di Putignano, dopo vari tentativi per mettere in sicurezza il bimbo e dopo un’ora di massaggio cardiaco, hanno disposto il trasferimento d’urgenza all’ospedale pediatrico “Giovanni XXIII” di Bari. Ma ormai era troppo tardi.

La pm di turno, Lydia Catella, valutando il caso, per prassi ha chiesto il sequestro della salma nominando un medico legale per accertamenti sulla dinamica dell’incidente. Dell’accaduto sono stati informati i carabinieri.